Credits fotografia

Vite allevata a Guyot: la potatura invernale di produzione

Come ogni inverno, sul Guyot si elimina il tralcio che ha prodotto e si seleziona il nuovo tralcio che porterà i grappoli.

La vite forma le gemme – che daranno i fiori – su tralci dell’anno originati dal legno dell’anno precedente. È importante quindi che i tralci che hanno già prodotto siano eliminati e che i tralci sviluppatisi nell’annata trascorsa siano destinati alla produzione successiva.

Con la potatura invernale di produzione (da effettuare dopo il periodo di maggiore freddo) nell’allevamento a Guyot (vedi disegno qui sotto) si elimina il tralcio che ha prodotto (ataglio del passato), sostituendolo con uno fra quelli originatisi dalla sommità del tronco (btaglio del presente); questo viene cimato e posizionato sul filo orizzontalmente, come nel disegno, oppure inarcato e legato all’estremità. Si lascia anche uno sperone di 1-2 gemme (ctaglio del futuro), dal quale si origineranno i tralci tra i quali verrà scelto quello che produrrà l’anno successivo, per poi tornare alla situazione di partenza.

guyot

guyot

Vita in Campagna

Da oltre 30 anni Vita in Campagna è l’amico “esperto” che ti offre, mese dopo mese, tutti i consigli e le indicazioni per la coltivazione e la cura del tuo spazio verde, piccolo o grande che sia. Orto, frutteto, vigneto, giardino, piccoli allevamenti, piccola meccanizzazione, tutela dell’ambiente, salute e alimentazione naturale, casa di campagna. Ecco […]

Vedi tutti gli articoli di questo autore

Correlati