Seminate la rucola, ortaggio facile da coltivare

La coltivazione della rucola, per la sua semplicità, è consigliata anche a coloro che hanno poche conoscenze di orticoltura. Resiste discretamente al freddo e si adatta a diversi tipi di terreno, purché siano ben drenati

La rucola presenta una discreta resistenza alle basse temperature e può essere coltivata per quasi tutto l’anno anche nel Nord Italia. Infatti, pur temendo i forti freddi e la gelate prolungate, sono sufficienti semplici protezioni per poterla raccogliere almeno per parte dell’inverno. È opportuno, però, non seminare se si verificano lunghi periodi freddi e perturbati. Nelle regioni con clima più mite rispetto alla Pianura Padana, invece, non è necessario alcun riparo.

Preparazione e sistemazione del terreno

Nei terreni compatti e pesanti, e in tutti quelli in cui si teme la formazione di ristagni d’acqua, vanno formate aiole sopraelevate di 15-20 cm.

Il terreno si vanga in genere subito prima di attuare la coltura sino a una profondità di circa 20-25 cm. Se si desidera attuare la coltura in aiole precedentemente pacciamate, si può anche evitare di eseguire la vangatura e ci si limita a una zappatura o a un’energica estirpatura. Prima di eseguire la semina è opportuno sminuzzare le zolle impiegando un estirpatore, anche più volte a distanza di alcuni giorni, finché è possibile usare il rastrello per la sistemazione definitiva.

La rucola è poco esigente in fatto di concimazione, tant’è che nei piccoli orti familiari non è di regola necessario effettuare alcun apporto di fertilizzanti.

Vita in Campagna

Da oltre 30 anni Vita in Campagna è l’amico “esperto” che ti offre, mese dopo mese, tutti i consigli e le indicazioni per la coltivazione e la cura del tuo spazio verde, piccolo o grande che sia. Orto, frutteto, vigneto, giardino, piccoli allevamenti, piccola meccanizzazione, tutela dell’ambiente, salute e alimentazione naturale, casa di campagna. Ecco […]

Vedi tutti gli articoli di questo autore

Correlati