Raccogliere i fiori di zucca

Raccogliere i fiori di zucca

|
Orto da Coltivare

Coltivando zucca e zucchina nell’orto si raccolgono solo i frutti: i fiori sono commestibili e anche molto buoni. Si possono mangiare cucinati, il modo più goloso è friggerli in pastella.
La raccolta dei fiori tuttavia deve essere fatta con criterio, altrimenti si rischia di compromettere la produzione dei frutti.
La pianta di zucca produce due diversi tipi di fiore: quello maschile e quello femminile. A produrre il frutto è il fiore femminile, ma può farlo solo se riceve il polline, contenuto nel fiore maschile.

Il polline viene portato da un fiore all’altro grazie al lavoro delle api e di altri insetti impollinatori utilissimi per l’orto.

Perché la pianta possa produrre frutto è meglio cogliere solo i fiori maschili, lasciando che quelli femminili siano fecondati e formino la zucca sulla pianta. Questo non basta: sarebbe un errore togliere dall’orto sistematicamente tutti i fiori maschi. Infatti privando l’ambiente di polline i fiori femminili non verrebbero fecondati e addio zucche.

Il metodo migliore quindi è cogliere solo fiori maschi, lasciandone però qualcuno perché possa fornire il polline. Una precauzione utile può essere raccogliere i fiori nel pomeriggio o alla sera: in questo modo al mattino saranno a disposizione delle api col loro polline.

I fiori si distinguono molto semplicemente: lo stelo del fiore maschile è sottile e slanciato, mentre quello femminile è cicciotto. Possiamo toglierci ogni dubbio osservando l’interno del fiore: è semplice individuare un unico pistillo per i fiori maschili, mentre nel fiore femminile si vede l’ovario.

L’operazione di raccolta è davvero semplice: per cogliere tagliamo lo stelo sotto al fiore, lasciando qualche centimetro di gambo.