Piante di limone in vaso: in inverno date poca acqua

Piante di limone in vaso: in inverno date poca acqua

|
Vita in Campagna

Anche in inverno, quando le piante di limone coltivate in vaso sono al riparo dal freddo, non si deve dimenticare di innaffiarle verificando il grado di umidità del terriccio

Durante i mesi invernali, quando le piante di limone coltivate in vaso sono al riparo dal freddo nelle serre non riscaldate o comunque in ambienti luminosi in cui l’acqua non geli, si devono innaffiare con moderazione, cercando di mantenere il terriccio quasi asciutto, ma senza farlo seccare completamente, per esempio sarà sufficiente farlo una volta ogni 2-3 settimane. Al contrario, un eccesso di innaffiature nei mesi freddi sottoporrebbe le piante a gravi rischi di marciume radicale. Nel caso le piante portassero alcuni frutti di limone maturi raccoglieteli per fare qualche liquore o crema.

Un’antica tecnica utilizzata da secoli dai giardinieri delle ville di campagna toscane per sapere quando innaffiare le piante di limone in vaso, consiste nel battere l’esterno del vaso con un piccolo martelletto:

  • se il vaso «canta», cioè se si ode un suono lungo e aperto, significa che il terriccio è asciutto e non aderisce alle pareti del contenitore e occorre pertanto innaffiare;
  • se invece si ode un suono breve e chiuso, significa che il terriccio è umido e aderisce alle pareti del vaso, quindi la pianta non va bagnata.

Con il ritorno della bella stagione si potrà gradualmente aumentare la quantità d’acqua.