macerato di felce Credits fotografia

Macerato di felce: utilizzo e preparazione

La felce è una pianta antichissima che si può trovare molto diffusa nei boschi, in particolare dove c’è ombra e il suolo un po’ umido. Non è difficile riconoscerla, individuando i cespugli dalle lunghe foglie, che ricordano per forma delle penne di uccello.

Per l’orto biologico questo vegetale è particolarmente interessante, soprattutto a causa della presenza di silicio nei suoi tessuti. Il macerato che otteniamo a partire dalla felce è utile a tener lontani alcuni insetti dannosi e alcune malattie delle piante di origine funginea.

 

Per cosa si usa il macerato di felce

Il macerato di felce ha una doppia utilità: possiamo usarlo sia per scacciare i parassiti di piccole dimensioni che per evitare alcune malattie crittogame che possono colpire gli ortaggi. Non si tratta di un prodotto curativo ma di un preparato che si usa a scopi preventivi.

 

Questo macerato infatti è repellente per la cocciniglia e per gli afidi, in caso di attacco possiamo trattare spruzzando il macerato direttamente sulle foglie colpite. Se l’attacco è molto diffuso è meglio rimuovere le parti di pianta più colpite prima di spruzzare la felce.

 

Il silicio contenuto nella felce ha un effetto preventivo nella diffusione di alcuni funghi nocivi, con trattamenti periodici si riducono i problemi alle colture. Perché l’effetto preventivo sia veramente efficace bisogna trattare ogni tre settimane durante i periodi primaverili e autunnali, quando le temperature moderate e l’umidità favoriscono il proliferare delle spore.

 

Come si prepara

La preparazione del macerato di felce è molto simile a quello di ortica, anche in questo caso si raccoglie un’erba spontanea e la si immerge in acqua. Fare il macerato non comporta quindi nessun costo.

Un chilo di foglie fresche di selce sono sufficienti per preparare 10 litri di macerato, vanno immerse in acqua preferibilmente piovana per un periodo non inferiore ai 7 giorni. Si capisce che il preparato è pronto all’uso quando smette di fare schiuma sulla superficie.

L’uso del macerato di felce è semplicissimo: non bisogna diluirlo e deve esser spruzzato su tutta la pianta durante le ore serali. Se si tratta con lo scopo di prevenire i funghi è utile anche irrigare con il macerato la terra adiacente al fusto della pianta orticola.

Orto da Coltivare

Orto da Coltivare è il blog di Matteo Cereda dedicato alla coltivazione biologica. Sul sito potete trovare le schede di coltivazione dei principali ortaggi, il calendario delle semine e tanti consigli sull’orticoltura naturale. Lo scopo è quello di dare a chiunque gli elementi base per potersi auto produrre verdure sane, sostituendo pesticidi ed erbicidi con […]

Vedi tutti gli articoli di questo autore

Correlati