Le primule: colori e sfumature verso la primavera

Le primule: colori e sfumature verso la primavera

|
Vita in Campagna

Già a metà inverno è possibile godere dei fiori delle primule. Queste piantine, acquistabili indicativamente fino a metà marzo, colorano balconi, terrazzi e giardini fino all’inizio della primavera

La forma, l’assortimento e la vivacità dei colori rendono le primule attraenti, e numerose sono le tonalità e le sfumature delle tinte fondamentali. I fiori possono avere, al centro, una macchia (occhio) di colore diverso, oppure avere la corolla bordata di un altro colore.

È sconsigliabile acquistare le primule in piena fioritura perché la loro durata ornamentale è più breve ed è facile che, cambiando ambiente, subiscano blocchi nella fioritura stessa. È bene sceglierle con pochi fiori (ne bastano due-tre per individuare il colore), ma ricche di boccioli. Durante la fioritura le primule vanno in pieno sole per far sviluppare bene i fiori e avere colori vivaci: d’inverno scegliete un balcone bene illuminato o una doppia finestra ma quando le temperature si innalzano e non vi è più pericolo di brinate, le primule si possono collocare all’aperto su balconi e terrazzi o in giardino. Le piante necessitano di moderate e continue irrigazioni, con ripetute concimazioni, per esempio ogni 8-10 giorni, con un concime contenente azoto in quantità non troppo elevate, alle dosi riportate in etichetta.