Il corretto taglio della ceppaia

Il corretto taglio della ceppaia

|
Vita in Campagna

Il taglio della ceppaia deve garantire la prospettiva di una buona ricacciata dei polloni primaverili.

Il taglio delle ceppaie nel bosco ceduo deve essere effettuato il più vicino possibile al suolo; deve essere inoltre liscio e spiovente per evitare che l’acqua, ristagnando, diventi causa di pericolosi marciumi. Non lasciate le ceppaie con slabbrature e incisioni irregolari, tagliate troppo alte, con danni alla corteccia e con fibre di legno strappate in caduta. Sono queste le situazioni che facilitano il ristagno d’acqua con conseguente marciume del legno.

Una ceppaia va perciò tagliata radente al suolo, senza slabbrature della corteccia né incisioni. La rifinitura corretta prevede la possibile sagomatura della ceppaia a uno spiovente (1), a due spioventi (2) o a cupola (3).