Fabiana Credits fotografia

Fabiana: una fioritura lunga cinque mesi

Fiorisce da maggio a settembre Fabiana imbricata, chiamata anche Pichi, un arbustone a crescita rapida, alto e largo fino a 3 m, che assomiglia vagamente all’erica, pur appartenendo alla famiglia delle Solanacee.

Originaria del Cile, ha piccole foglie aghiformi sempreverdi e fiori bianchi tubulosi che appaiono numerosissimi all’apice di ogni getto per 5 mesi di fila, a condizione che la pianta venga sufficientemente innaffiata. La varietà violacea regala invece fiori di color viola chiaro. Difficilmente arriva a produrre i frutti.

Non ha particolari esigenze di suolo, purché non sia acido e rimanga sempre leggermente umido. Tollera fino a 45°C e resiste fino a –5 °C per 3-4 giorni; sopporta bene anche i venti salmastri.

In giardino è il suo ingombro a vincolare la posizione: deve avere sufficiente spazio per i rami che tendono ad allargarsi e a ricadere. Non ama le potature, che sacrificano la fioritura. Desidera il sole pieno o, tutt’al più, la mezz’ombra.

Si può coltivare in vaso se è molto grande (almeno 50 x 50 x 50 cm): le annaffiature devono essere costanti durante la bella stagione.

Gradisce una concimazione primaverile e autunnale con un prodotto a lenta cessione per piante da giardino.

Giardinaggio

Dalla carta al web Giardinaggio è la prima piattaforma multimediale dedicata al mondo del giardinaggio e dell’orto in Italia; indispensabile per chi ama il verde fai-da-te, con approfondimenti, itinerari tematici, progettazioni di giardini e sopratutto tanti consigli pratici dai più grandi protagonisti del settore.

Vedi tutti gli articoli di questo autore

Correlati