terreno - elementi nutritivi Credits fotografia

Elementi nutritivi fondamentali per l’orto

Le piante di orto e frutteto per vivere e svilupparsi hanno bisogno di una serie di elementi nutritivi che trovano nel terreno e che vanno ad assimilare tramite il loro apparato radicale.

Si tratta di componenti che sono presenti praticamente in ogni suolo in modo naturale, con concentrazioni diverse. Sfruttando un terreno con le coltivazioni si vanno a consumare alcune di queste sostanze.

Il coltivatore deve essere attento a preservare la presenza di nutrimenti nel suolo del suo campo tramite la concimazione. Anche la rotazione delle coltivazioni è un buon modo per preservare la ricchezza del terreno, visto che ogni pianta consuma o apporta sostanze in maniera differente.

Gli elementi nutritivi fondamentali per le piante orticole sono tre: azoto, fosforo e potassio, ognuno ha un ruolo importantissimo nella vita vegetale.

 

Azoto

L’azoto è l’elemento da cui dipende lo sviluppo della parte vegetativa delle piante e che quindi serve a stimolare la produzione di foglie. E’ presente nella maggior parte dei concimi organici, come humus, compost e letame. Quando viene a mancare la pianta stenta a crescere, se però è presente in eccesso le coltivazioni potrebbero privilegiare le parti verdi a scapito di frutti o radici.

Le piante leguminose con la loro attività azotofissatrice hanno effetto di arricchire il suolo di questo elemento e sono quindi indispensabili nella rotazione delle colture.

 

Fosforo

Il fosforo è una sostanza utile per la fruttificazione e la fioritura delle piante, è importante apportarlo concimando con letame o compost perché altrimenti rischia di essere consumato dalle piante e una sua carenza ha impatto negativo sul raccolto.

 

Potassio

Il potassio è l’elemento che aiuta la lignificazione del fusto e delle radici dei vegetali, inoltre è importante per la produzione di zuccheri. La sua presenza è particolarmente importante quando si coltivano frutti e tuberi. Si trova naturalmente nella maggior parte dei concimi, può essere aumentato spargendo cenere di legna sul terreno oppure usandola nel compostaggio.

 

Oltre alle tre sostanze basilari ci sono molti altri elementi nutritivi necessari alle piante dell’orto, ad esempio il calcio, il ferro, il magnesio, il manganese, lo zinco. Le carenze di questi elementi si manifestano spesso con l’ingiallimento delle foglie, che può significare un suolo impoverito.

Leggi anche

Orto da Coltivare

Orto da Coltivare è il blog di Matteo Cereda dedicato alla coltivazione biologica. Sul sito potete trovare le schede di coltivazione dei principali ortaggi, il calendario delle semine e tanti consigli sull’orticoltura naturale. Lo scopo è quello di dare a chiunque gli elementi base per potersi auto produrre verdure sane, sostituendo pesticidi ed erbicidi con […]

Vedi tutti gli articoli di questo autore

Correlati