Date molta acqua, ma che non sia stagnante, per le piante del giardino

Date molta acqua, ma che non sia stagnante, per le piante del giardino

|
Vita in Campagna
Da maggio e giugno le piante del giardino necessitano di molta acqua. Innaffiate fuori dalle ore più calde e controllate gli impianti di irrigazione.

Le piante del giardino richiedono grandi e costanti apporti d’acqua. Pertanto occorre controllare frequentemente la perfetta efficienza degli impianti di irrigazione e che i gocciolatori non siano ostruiti. Dato che le temperature continuano a salire, effettuate le irrigazioni la mattina presto o la sera, in modo da non provocare sbalzi di temperatura dannosi per le piante. Cercate, per quanto possibile, di non bagnare le foglie.

La presenza di umidità, unitamente alle temperature elevate, predispone infatti alla formazione di malattie fungine. Controllate infine che l’acqua non ristagni al suolo e, nel caso succeda, effettuate una leggera zappatura, a terreno asciutto, nei punti di ristagno, per favorire la penetrazione nel suolo dell’acqua.