potatura di fine estate degli alberi da frutta Credits fotografia

Consiglio di giardinaggio: potatura di fine estate degli alberi da frutta con semi e con nocciolo

Potatura di fine estate degli alberi da frutta con semi e con nocciolo

Per molti un bel giardino è impensabile senza alberi da frutto. Perciò vogliamo trattare più approfonditamente questo tema, interessante anche in questa stagione. Fondamentalmente ogni potatura permette di illuminare meglio i frutti e rallenta la crescita. Anche il prato e altre superfici verdi tornano ad avere più luce.

Di regola si distingue tra potatura invernale ed estiva. La potatura invernale si esegue nel periodo che segue la caduta delle foglie e va fino alla crescita delle gemme in primavera. Meli, peri e pruni si possono tagliare durante tutto il riposo vegetativo. Peschi e albicocchi si potano nel periodo di crescita delle gemme. L’albicocco si può potare senza problemi ancora durante la fioritura, senza che l’albero ne risenta.

Per la potatura estiva distinguiamo tra potatura precoce e potatura tardiva. Quella precoce viene eseguita in giugno. L’albero si trova in piena crescita dei germogli e i frutti sono in fase di divisione cellulare. Le gemme da fiore per l’anno successivo non si sono ancora formate. La potatura di inizio estate si limita all’eliminazione di getti indesiderati, specialmente nella parte superiore della chioma alla sommità dell’albero. Ne consegue una nuova forte crescita dei getti.

Eseguire la potatura di tarda estate adesso in agosto

Gli alberi dalla crescita robusta, ma con scarsa produzione di frutti, a estate avanzata dovrebbero essere potati. Il vantaggio che ne deriva è l’assenza di nuovi getti indesiderati e di conseguenza la forte riduzione della crescita dei getti nel periodo vegetativo successivo.

Gli alberi da frutta con forte crescita e scarsa produzione vengono potati più vigorosamente rispetto agli alberi a crescita lenta, ma con abbondante produzione di frutti. I frutti frenano la crescita. Questo procedimento di potatura è particolarmente importante quando gli alberi soffrono per l’alternanza di un anno senza frutti e un anno produttivo o se sono stati danneggiati da gelate durante la fioritura. La potatura estiva si deve effettuare anche su alberi che hanno gettato abbondantemente in seguito a una forte potatura invernale.

Migliore illuminazione della chioma

L’interno della chioma viene illuminato molto meglio e migliora anche la propria capacità di assimilazione (assorbimento di sostanze estranee, trasformate in combinazione con quelle del proprio organismo). Così si riequilibra la situazione, bilanciando la perdita dei getti esterni e della grande quantità di foglie. Anche l’esposizione al sole dei frutti ne aumenta la colorazione della buccia e ne migliora sensibilmente la qualità.

Regolando la proporzione tra foglie e frutti non si formano frutti troppo grossi e si riduce notevolmente il rischio di puntinatura (antiestetiche macchie sulla buccia dei frutti). Bisogna tenere presente che i frutti alla base di un getto lungo restano piccoli e hanno il problema delle macchie (carenza di calcio). La puntinatura è soprattutto dovuta a un problema di distribuzione del calcio nell’albero. La potatura estiva è anche vantaggiosa per le specie di albero da frutto più delicate, come noce, ciliegio e amareno, perché le ferite guariscono meglio. Se si potano durante il periodo vegetativo questi alberi possono chiudere le ferite, impedendo così completamente la penetrazione di agenti patogeni. Allo stesso modo si può risolvere il problema della gommosi degli alberi da frutta con nocciolo.

Ing. Manfred Putz

Prima della potatura

Dopo la potatura

Il consiglio dell’esperto

di Manfred Putz

Andreas STIHL S.p.A.

Dal 1926 STIHL fa dell’innovazione il motore della propria crescita. Da allora, infatti, sono state brevettate oltre 1.500 invenzioni. Oggi 500 persone lavorano, esclusivamente, a tempo pieno, nel centro ricerca e sviluppo del Gruppo che si trova in Germania, a Stoccarda. Nel corso degli anni la gamma dei prodotti è stata notevolmente ampliata arrivando ad […]

Vedi tutti gli articoli di questo autore

Correlati