Concimazione di produzione nel vigneto, si fa in autunno

Concimazione di produzione nel vigneto, si fa in autunno

|
Vita in Campagna

L’autunno è il periodo più indicato per la concimazione organica nei vigneti in produzione: le temperature basse e l’umidità del terreno consentono la buona umificazione della sostanza distribuita.

L’apporto di letame per la concimazione di produzione del vigneto può essere previsto in circa 100 quintali per ettaro, ma questa dose può essere aumentata del 30-40% in terreni sabbiosi o ricchi di scheletro tendenzialmente caldi e aridi, poiché in queste situazioni la mineralizzazione della sostanza organica è molto accelerata. Il letame può essere distribuito manualmente o utilizzando appositi carri spandiletame muniti di rulli distributori orizzontali, in grado di orientare il prodotto lungo il filare. Il letame distribuito sul terreno deve poi essere parzialmente interrato con una leggera lavorazione.

L’impiego del letame può essere sostituita dall’utilizzo di prodotti essiccati e pellettati, distribuibili con i normali spandiconcime, ma il dosaggio deve essere opportunamente ridotto in funzione del contenuto di elementi fertilizzanti dichiarati sulla confezione (indicativamente le dosi per ettaro si riducono a circa 10-15 quintali per ettaro).