A inizio primavera «ristrutturiamo» le piante da fiore in vaso

A inizio primavera «ristrutturiamo» le piante da fiore in vaso

|
Vita in Campagna

Già nel mese di marzo le piante da fiore in vaso avvertono l’arrivo della bella stagione, presentandosi con germogli lunghi 10-15 e anche 20 centimetri e poche vecchie foglie. La vegetazione cresciuta durante l’inverno è però molto debole, sottile, con foglie fini e di un verde molto chiaro ed esili piccioli: questa vegetazione va completamente eliminata perché sarà soggetta a malattie e parassiti e, in queste condizioni, difficilmente potrà regalare un’abbondante fioritura.

«Ristrutturate» perciò la pianta in vaso, in modo da permetterne lo sviluppo armonioso della chioma. Ecco come dovete operare:

  • eliminate i rametti ammalati, quelli marci, spezzati o troppo fini, avendo cura di disinfettare le forbici (con acqua e alcol in parti uguali) prima di potare un’altra pianta, per non rischiare di trasmettere malattie;
  • accorciate a 2-3 gemme tutti i rami che restano, avendo cura che l’ultima gemma sia rivolta verso l’esterno della chioma, che a sua volta va sfoltita nel centro, in modo che luce e aria possano penetrare al suo interno.

In questo modo la pianta crescerà sana, con foglie robuste e di un bel verde intenso.